Pulecinella
Flag Counter

I napoletani
famosi

Enrico Caruso

(25.02.1873 - 02.08.1921)

Un cantante lirico italiano (tenore).

I testi delle canzoni napoletane

ENG
ITA
RUS

Uocchie c'arraggiunate


Museca: Rodolfo Falvo,

Vierse: Alfredo Falcone Fieni.

Anno: 1904

Occhi che ragionate


Musica: Rodolfo Falvo,

Versi: Alfredo Falcone Fieni.

Anno: 1904

'St'uocchie ca tiene, belle,
Lucente cchiù d' 'e stelle,
Sò nire cchiù d' 'o nniro
Sò comm'a dduje suspire.

Ogne suspiro coce,
Ma tene 'o ffuoco doce
E, comme trase 'mpietto,
Nun lle dà cchiù 'arricietto.

E chi ve pò scurdà,
Uocchie c'arraggiunate,
Senza parlà,
Senza parlà?
A me guardate, sì,
E stateve 'nu poco,
Comme dich'i',
Comme vogl'i',
Comme vogl'i'!

Sò nire, cchiù sblennente
'E ll'ebano lucente.
Comm'a 'na seta fina
Sò ll'uocchie 'e Cuncettina.

Sempe ca 'e ttengo mente,
Nce trovo sentimente
Pecché nce sta 'nu vezzo
Ca i' guardo e ll'accarezzo.

E chi ve pò scurdà,
Uocchie c'arraggiunate,
Senza parlà,
Senza parlà?
A me guardate, sì,
E stateve 'nu poco,
Comme dich'i',
Comme vogl'i',
Comme vogl'i'!

Sciure e ffronne addirose,
Nun cerco tanta ccose!
Né 'a cchiù bella guagliona,
Si è ricca, mm'appassiona.

Ma tutt' 'a simpatia,
Ma tutt' 'a vita mia
Mme giova o mm'arruvina,
Sò ll'uocchie 'e Cuncettina.

E chi ve pò scurdà,
Uocchie c'arraggiunate,
Senza parlà,
Senza parlà?
A me guardate, sì,
E stateve 'nu poco,
Comme dich'i',
Comme vogl'i',
Comme vogl'i'!

Questi occhi che hai, belli,
Lucenti più delle stelle,
Sono neri più del nero,
Sono come due sospiri.

Ogni sospiro brucia,
Ma ha il fuoco dolce
E, come penetra nel cuore,
Non gli dà più la pace.

E chi può dimenticarvi,
Occhi che ragionate
Senza parlare,
Senza parlare?
Guardatemi, sì,
E fermatevi per un poco
Come dico io,
Come voglio io,
Come voglio io!

Sono neri, più splendenti
Dell'ebano lucente.
Come una seta fina
Sono gli occhi di Concettina.

Sempre se li guardo,
Ci trovo sentimenti
Perché ho l'abitudine
Di accarezzarli con lo sguardo.

E chi può dimenticarvi,
Occhi che ragionate
Senza parlare,
Senza parlare?
Guardatemi, sì,
E fermatevi per un poco
Come dico io,
Come voglio io,
Come voglio io!

Fiori e foglie profumate,
Non cerco molte cose!
Né la più bella ragazza,
Se è ricca, mi appassiona.

Ma tutta la simpatia,
Ma tutta la mia vita
Mi giova o mi rovina,
Sono gli occhi di Concettina.

E chi può dimenticarvi,
Occhi che ragionate
Senza parlare,
Senza parlare?
Guardatemi, sì,
E fermatevi per un poco
Come dico io,
Come voglio io,
Come voglio io!