Pulecenella
Flag Counter

Testi delle canzoni napoletane

Tu staje luntana!


Museca: Vincenzo D'Annibale,

Vierze: Vincenzo D'Annibale.

Anno: 1942

Tu stai lontana!


Musica: Vincenzo D'Annibale,

Versi: Vincenzo D'Annibale.

Anno: 1942

Versione strumentale


Tu staje luntana e chiagne,
Io sto luntano e aspetto
Ca 'sta tempesta 'e fuoco
Fernesse attuorno a mme!
Nasceste chist' ammore
Dint' a 'na notte 'e luna,
E 'na jurnata 'e sole
Ardette comm' a cchè!

Ammore, ammore, ammore!
Che sorta 'ngrata, ahimmé!
Tu staje tanto luntana,
E i' sto luntano 'a te!

E nun ce sta 'na strada
Pe' correre addù te,
Nemmeno cchiù 'na lettera
Te da nutizie 'e me.
Ma dint' â notte 'e luna
Me pare 'e te vedè,
Saccio ca tu le parle,
Comm' io le parlo 'e te.

Ammore, ammore, ammore!
Che sorta 'ngrata, ahimmé!
Tu staje tanto luntana,
E i' sto luntano 'a te!

tradotto da Natalia Cernega


Tu stai lontana e piangi,
Io sto lontano ed aspetto
Che questa tempesta di fuoco
Finisca intorno a me!
Nacque quest'amore
In una notte di luna,
Ed una giornata di sole
Arse tantissimo!

Amore, amore, amore!
Che sorte ingrata, ahimé!
Tu stai tanto lontana,
Ed io sto lontano da te!

E non c'è una strada
Per correre da te,
Nemmeno più una lettera
Ti da notizie di me.
Ma nella notte di luna
Mi sembra di vederti,
So che tu le parli,
Come io le parlo di te.

Amore, amore, amore!
Che sorte ingrata, ahimé!
Tu stai tanto lontana,
Ed io sto lontano da te!

tradotto da Natalia Cernega