Pulecinella
Flag Counter

Gli strumenti
napoletani

La tammorra

Altre canzoni di
Ernesto De Curtis

Amalia
Senza nisciuno
Voce 'e notte

I testi delle canzoni napoletane

ENG
ITA
RUS

Torna a Surriento!


Museca: Ernesto De Curtis,

Vierse: Giambattista De Curtis.

Anno: 1905

Torna a Sorrento!


Musica: Ernesto De Curtis,

Versi: Giambattista De Curtis.

Anno: 1905

La canzone fu scritta nel 1902 quando Giambattista De Curtis si trovava a Sorrento nell'albergo del suo amico, il sindaco di Sorrento Guglielmo Tramontano, mentre lì si trovava anche il presidente del consiglio Giuseppe Zanardelli. Per ricordare a Zanardelli di mantenere la promessa di far realizzare una serie di opere pubbliche necessarie a Sorrento Tramontano chiese De Curtis scrivere una canzone.
Però i documenti della famiglia De Curtis dicono che la canzone fu composta nel 1894 e Giambattista De Curtis soltanto riscrisse il testo per l'occasione. La canzone fu ufficialmente pubblicata con diritti d'autore nel 1905.

Vide 'o mare quant'è bello!
Spira tantu sentimento,
Comme tu: a chi tiene mente,
Ca scetato 'o faje sunnà.

Guarda, guà chistu ciardino!
Siente, siè 'sti sciure 'arancio!
'Nu prufumo accussì fino
Dint' 'o core se ne va.

E tu dice: "Io parto, addio!"
T'alluntane da 'stu core.
Da la terra de ll'ammore
Tiene 'o core 'e nun turnà?

Ma nun mme lassà,
Nun darme 'stu turmiento!
Torna a Surriento,
Famme campà!

Vide 'o mare de Surriento!
Che tesore tene 'nfunno!
Chi ha girato tutt' 'o munno,
Nun ll'ha visto comm'a ccà!

Guarda attuorno, 'sti Ssirene
Ca te guardano 'ncantate
E te vonno tantu bbene,
Te vulessero vasà!

E tu dice: "Io parto, addio!"
T'alluntane da 'stu core.
Da la terra de ll'ammore
Tiene 'o core 'e nun turnà?

Ma nun mme lassà,
Nun darme 'stu turmiento!
Torna a Surriento,
Famme campà!

Guarda il mare come è bello!
Suscita tanto sentimento,
Come te: chi tu guardi,
Svegliato lo fai sognare.

Guarda, guarda questo giardino!
Senti, senti, questi fiori d'arancio!
Un profumo così fino
Giunge al cuore.

E tu dici: "Io parto, addio!"
Ti allontani dal mio cuore.
Dalla terra dell'amore
Hai il coraggio di non tornare?

Ma non lasciarmi,
Non darmi questo tormento!
Torna a Sorrento,
Fammi vivere!

Guarda il mare di Sorrento,
Che tesori ha sul fondo!
Chi ha girato tutto il mondo
Non l'ha visto come qua!

Guarda intorno, queste Sirene
Che ti guardano incantate
E ti vogliono tanto bene,
Ti vorrebbero baciare!

E tu dici: "Io parto, addio!"
Ti allontani dal mio cuore.
Dalla terra dell'amore
Hai il coraggio di non tornare?

Ma non lasciarmi,
Non darmi questo tormento!
Torna a Sorrento,
Fammi vivere!