'O schiaffo

(1922)

music: Ferdinando Albano,
lyrics: Pacifico Vento.
Aurelio Fierro
(1923 - 2005)


('Nnanz' ô café)

Nun ve mettite 'ncerimonie, grazie,
Ca nun è ora 'e farce cumplimente.
Anze, vi prego molto gentilmente,
Susiteve… pecché v'aggi' 'a parlà.

Amice, permettete,
No, nun v'incomodate…
Ca nun succede chello ca penzate!
Io ll'amicizia 'a saccio rispettà.
Però mme piglio collera
Quanno qualcuno, falsa, 'a vò trattà.

(Dint' ô vico)

V' 'o vvoglio dì pe' vostra norma e regola:
Ajeressera îte sbagliato assaje.
'Na curtellata sì… ma schiaffe… maje!
Penzatelo 'nu schiaffo che vò dì.

'Ngiulina nun è chella
Ca vuje ve 'mmaginate,
'E schiaffe date a essa, a chi aspettate
Ca nun 'e rripetite pure a mme!
Facite scuorno a ll'uommene,
Tutto pe' tutto… ll'arma aggi' 'a vedè!

(Ll'arresto)

E sissignore… Brigadiè… purtateme
'Ncopp' â Quistura… ô carcere… 'ngalera…
Chi dice niente?… Ma cu cchiù maniera…
Ll'aggio ferito? 'O ssaccio… Comme?… Chi?…

Nun è ferito? È muorto?
Me state cunzulanno.
Ll'uommene 'e niente chesta fine fanno.
Mò niente cchiù desidero… pecché
Tenevo ccà 'nu pisemo…
E mò mm'aggio luvato… Brigadiè!