Neapolitan Songs - All'erta, sentinella!

All'erta, sentinella!

(1915)

music: Ernesto De Curtis,
lyrics: Libero Bovio.
Instrumental version


Rosa, che t'aggi' 'a scrivere?
Rosa, che t'aggi' 'a dì?
Sto tanto malinconico
Ca vularria murì.

Chiove, fa friddo, e 'a ll'albere
Cadute songh' 'e ffronne;
Te chiammo e me risponne
Ll'eco surtanto, oj Rò!

Che vuò?… Che t'aggi' 'a dicere?
Me vene quase a chiagnere
Si penzo a mamma bella,
Si mm'arricordo 'e te…

– All'erta, sentinella!
– All'erta sto!

'Nnanz' a chist'uocchie Napule
Bella e lucente sta.
Me pare sempe 'e sentere
'Na voce suspirà…

Cantano sempe?… E cantano
Tutt' 'e ccanzone belle?
Luceno sempe 'e stelle?
Sta pe' trasì ll'està?

Che vuò?… Che t'aggi' 'a dicere?
Me vene quase a chiagnere
Si penzo a mamma bella,
Si mm'arricordo 'e te…

– All'erta, sentinella!
– All'erta sto!

Sto 'nsentinella 'a ll'unnece,
E ancora aggi' 'a viglià…
Scrivo… e nun 'ngarro a scrivere;
Chiagno… e che chiagno a ffà?

E s'è scugnato 'o lappeso,
'O foglio s'è ghincuto;
T'abbraccio… ti saluto…
Non ti scordar di me!

Che vuò?… Che t'aggi' 'a dicere?
Me vene quase a chiagnere
Si penzo a mamma bella,
Si mm'arricordo 'e te…

– All'erta, sentinella!
– All'erta sto!