Addò ce mette 'o musso Margarita

(1910)

music: Evemero Nardella,
lyrics: Giovanni Capurro.
Sergio Bruni
(1921 - 2003)


Oj funtanella 'e ll'acqua d' 'o Serino
Addò ce mette 'o musso Margarita,
'Na veppeta 'e chest' acqua me dà 'a vita,
Me sento overamente 'mbarzamà.
Vuleva 'nu vasillo 'a chella 'mpesa
E maje l'aggio pututa fà capace,
Ma intant' 'o core mio nun trova pace,
Cchiù me renfresco e cchiù assetato sto!

Nun è sete ma è ll'ammore,
Funtanè, famme 'o favore,
Tu surtanto saje 'stu core,
Tu surtanto può parlà.
Falle bona 'a 'mmasciatella,
Funtanella, funtanella,
Quanno chella vocca bella
Tu accustà te siente a tte!
Tu accustà te siente a tte!

Cannuolo sfuso e luongo 'e 'sta funtana,
Pe' mme nun sì cannuolo, sì 'a speranza
Nun m'atterrà cu ll'acqua dint' â panza,
Vide cchiuttosto chello che può fà.
'Na vota ca ce ha vippeto pur' essa,
Io 'nzerro ll'uocchie, comme me sunnasse,
E pare ca 'na vocca me vasasse,
Pare ch'è Margarita che sta ccà!

E 'st'arzura è tutt' ammore,
Funtanè, famme 'o favore,
Tu surtanto saje 'stu core,
Tu surtanto può parlà.
Falle bona 'a 'mmasciatella,
Funtanella, funtanella,
Quanno chella vocca bella
Tu accustà te siente a tte!
Tu accustà te siente a tte!

Oj funtanella 'e ll'acqua d' 'o Serino
Addò ce mette 'o musso Margarita,
Comm' aggi' 'a fà si chella se 'mmarita?
Cu ll'acqua 'ncuorpo m'aggi' 'a 'nfracetà?
Tu che ce pierde, pe' tramente scurre
'E lle cuntà ca pure ccà vev' io,
C'ogne surzo è 'nu suspiro mio
Che chiagne sempe e nun se pò spiegà.

Nun è ll'acqua, no, è ll'ammore,
Funtanè, famme 'o favore,
Tu surtanto saje 'stu core,
Tu surtanto può parlà.
Falle bona 'a 'mmasciatella,
Funtanella, funtanella,
Quanno chella vocca bella
Tu accustà te siente a tte!
Tu accustà te siente a tte!