'A serenata

(1917)

music: Gaetano Lama,
lyrics: Libero Bovio.
Mario Merola
(1934 - 2006)


No, nun t'abbelì,
Sò tutte amice
Ca se vonno divertì…
Ognuno 'e lloro sona 'nu strumento,
Comme si fosse… 'nu divertimento…
Comme se dice?
Questa quà è 'na suvarè!
Me piglie, e po' me lasse,
Po' me lasse,
E po' me piglie
Ma pecché?
Sò fatto 'na pazziella,
'Na pazziella
'E piccerillo,
'Mmano a tte?
Te spasse? E nun fa niente,
Spassate, c'aggi' 'a fà?

Sstss!… Nun già accussì…
Cchiù delicato…
Nun nce avimm' 'a fà sentì!
Sunate zitto zitto e doce doce,
Si no nce 'o perdo 'stu felillo 'e voce…
V'aggiu pregato
Ca m'avit' 'a cumpatì…
Me piglie, e po' me lasse,
Po' me lasse,
E po' me piglie
Ma pecché?
Sò fatto 'na pazziella,
'Na pazziella
'E piccerillo,
'Mmano a tte?
'Nfì a quanno nun mme stracquo,
Fa' chello ca vuò tu.

Pe' te dimustrà
Quanto ti "atoro",
Nun 'o ssaje che voglio fà?…
I' voglio fà quacche penzata mia…
Piglio e te scanno!… Vi' che fantasia!
Tu muore, e i' moro,
Ma 'a sentenza è chesta ccà!
Me piglie, e po' me lasse,
Po' me lasse,
E po' me piglie
Ma pecché?
Sò fatto 'na pazziella,
'Na pazziella
'E piccerillo,
'Mmano a tte?
Pe' mò sientete 'e suone…
Dimane… mare a tte!