'A picciotta

(1895)

music: Giambattista De Curtis,
lyrics: Giambattista De Curtis.
Giulietta Sacco
(1944 – 2022)


Pe' destino mme trovo a Surriento,
For' ê mmura, 'int' ê ffrasche, 'int' ê rrose,
Addò penz' 'e jì ogn'ore e mumente,
Addò maje nun mme stanco 'e cantà.
Si cunusce 'stu suono 'e 'sta voce,
Si capisce io che voglio da te,
Arape 'sti pporte,
Te voglio vedè.

È passato già 'n'anno d'ammore
E, cu 'o tiempo, se scorda ogne mmale.
Quanta strazie m'hê dato a 'stu core,
Quanta notte m'hê fatto scetà.
Si cunusce 'stu suono 'e 'sta voce,
Si capisce io che voglio da te,
Arape 'sti pporte,
Te voglio vedè.

Me risponne 'na voce 'a luntano:
Nèh, cumpà, pe' chi cante e suspire?
T'hê scurdato addò sta Tramuntano?
'A cchiù bella picciotta sta llà.
'Sta canzona che cante è perduta,
Manco ll'aria se smove da ccà!
'E pporte sò chiuse:
Haje voglia 'e cantà.