Pulecenella
Flag Counter

Napoletani
famosi

Elvira Donnarumma

(18.03.1883 - 22.05.1933)

Una cantante italiana.

Testi delle canzoni napoletane

RussiaRUS
ItaliaITA
InghilterraENG

Serenata 'e vierno


Museca: Vincenzo Ricciardi,

Vierze: Eduardo Nicolardi.

Anno: 1907

Serenata d'inverno


Musica: Vincenzo Ricciardi,

Versi: Eduardo Nicolardi.

Anno: 1907

Versione strumentale


'Sta 'nfama 'e luna pare ch' 'o ffa apposta…
Se mmeretasse ll'aneme d' 'e nnuce…
Quanno te serve, tanno sta annascosta,
E quanno nun 'a vuò, tanno ffa luce…
(Manco si chella t' 'o facesse apposta…)

Luna, lù, 'nu raggio 'e luna
'Nfaci' 'e llastre 'e 'sta fenesta,
Che furtuna
Sarria chesta!
Nun m' 'o ffà 'stu tradimento!
Famme luce 'nu mumento!
'Nu mumento e niente cchiù…
Quann' 'a guardo 'nu minuto,
Quann' 'a manno 'nu saluto,
Luna, lù…
Luna, lù…

'Stu viento 'e terra pure me ffa 'a guerra,
Pure 'nce azzupp' 'o ppane, a comme pare…
Mò ca nun 'nce azzeccasse, mò se 'mperra…
(Po', quanno avria sciuscià p' 'e llavannare,
Tanno nun se fa vivo, 'o viento 'e terra!)

Viento 'e terra, tira-piere,
Si nun fusse accussì 'nzisto,
Che piaciere
Sarria chisto!
Statte zitto 'nu mumento,
Sinò a chella i' nun 'a sento,
E manco essa sente a mme!
Quann' 'a parlo 'nu minuto,
Quann' 'a manno 'nu saluto,
Viento, viè!
Viento, viè!

E 'o cane 'e presa 'a dint' â massaria
Manco se dà da ffà… manco s' 'a vede…
Manco scarzea, c' 'o ppoco 'e ll'armunia…
Allucca allucca, e a ll'urdemo succede
Ca fa correre 'e guardie 'e pulezzia…

Cane 'e presa, traritore,
Si ciuncasse o si murisse,
Che favore
Me farisse!
Pierde 'a voce 'nu mumento,
Sinò a chella i' nun 'a sento,
Pe' 'stu fatto 'e 'st'abbajà…
Quann' 'a parlo 'nu minuto,
Quann' 'a manno 'nu saluto,
Cane, cà!
Cane, cà!



Questa infame di luna sembra che lo faccia apposta…
Non si meriterebbe niente…
Quando ti serve, allora sta nascosta,
E quando non la vuoi, allora fa luce…
(Neanche se quella te lo facesse apposta…)

Luna, luna, un raggio di luna
In faccia ai vetri di questa finestra,
Che fortuna
Sarebbe questa!
Non farmelo questo tradimento!
Fammi luce un momento!
Un momento e niente più…
Quando la guardo un minuto,
Quando le mando un saluto,
Luna, luna…
Luna, luna…

Questo vento di terra anche mi fa la guerra,
Anche ci prova gusto, come sembra…
Ora che non ci dovrebbe essere, ora si ostina…
(Poi, quando dovrebbe soffiare per le lavandaie,
Allora non si fa vivo, il vento di terra!)

Vento di terra, tirapiedi,
Se non fossi così insistente,
Che piacere
Sarebbe questo!
Statti zitto un momento,
Se no a quella io non la sento,
E neanche lei mi sente!
Quando le parlo un minuto,
Quando le mando un saluto,
Vento, vento!
Vento, vento!

E il cane da presa dentro alla masseria
Neanche si dà da far… neanche se la vede…
Neanche è da meno, con il poco dell'armonia…
Grida grida, e alla fine succede
Che fa correre le guardie della polizia…

Cane da presa, traditore,
Se ti paralizzassi o se morissi,
Che favore
Mi faresti!
Perdi la voce un momento,
Se no a quella io non la sento,
Per questo fatto di quest'abbaiare…
Quando le parlo un minuto,
Quando le mando un saluto,
Cane, cane!
Cane, cane!

tradotto da Natalia Cernega