Pulecenella
Flag Counter

Napoletani
famosi

Gino Maringola

(17.11.1917 - 26.05.2011)

Un attore italiano.

Testi delle canzoni napoletane

RussiaRUS
ItaliaITA
InghilterraENG

Sciuldezza bella


Museca: Alberto Montagna,

Vierze: C.O. Lardini (Eduardo Nicolardi).

Anno: 1905

Disinvolta bella


Musica: Alberto Montagna,

Versi: C.O. Lardini (Eduardo Nicolardi).

Anno: 1905


Bella figliola c'hê 'ngannato a tante,
Сhi sà si 'e tradimente ll'hê cuntate…
Ma si t'affacce e vide a tuttuquante:
Simmo 'a quarantaquatto 'nnammurate!

'Ammore è ddoce e 'o spassatiempo è bello…
Ll'arape 'sta fenesta o nun ll'arape?
Chist'è 'o mumento pe' chiammà ll'appello:
Affacciate 'nu poco e conta 'e ccape.

Che finezza 'e cuncertino!
Ma è 'n'orchestra o 'na fanfarra?
Peppe gratta 'o mandulino,
Tore pizzeca 'a chitarra,
Giorgio sona 'a ciaramella,
Papiluccio 'o putipù…
Piccerè, sciuldezza bella,
Sulo chesto saje fà tu!

Bella figliola c'hê 'ngannato a tante,
Tenive 'nfrisco tutte 'sti partite.
Mò 'e vvide ca, te sfilano pe' 'nnante,
Ma 'o tiempo passa e tu nun te mmarite!

Nun ce sta core ca nun hê traduto;
Nun ce sta vocca ca nun hê vasata…
Ma nun fa niente, va'!.. Chi ha avuto ha avuto!
Tutto s'acconcia cu 'na serenata.

Piccerè, 'stu cuncertino
Porta overo 'e cape suone…
Bebè canta e Vicenzino
Mette 'a terza da 'o puntone,
Giorgio sona 'a ciaramella,
Papiluccio 'o putipù…
Piccerè, sciuldezza bella,
Sulo a chesto pienze tu!

Bella figliola ca staje 'nchiusa 'a dinto,
Vulessemo sapè cu chi staje 'nchiusa…
Fall'affaccià, ll'avimm' 'a fà cunvinto
Ca tu 'nu juorno 'o 'nchiante cu 'na scusa.

Tu sì 'na scellerata e 'o tradimento
Cresce cu 'e vase ca ve date ô scuro.
Dille ca se 'mparasse 'nu strumento,
Ll'ha da sunà cu nuje ll'anno venturo…

Piccerè, pe' tutt' 'o vico,
Vanno 'e nnote 'e 'sta canzona…
Si vedisse 'on Federico
Ll'urganetto comm' 'o sona!
Giorgio sona 'a ciaramella,
Papiluccio 'o putipù…
Piccerè, sciuldezza bella,
Sulo chesto saje fà tu!



Bella figliola che ne hai ingannati tanti,
Chissà se i tradimenti li hai contati…
Ma se ti affacci e vedi tutti quanti:
Siamo a quarantaquattro innamorati!

L'amore è dolce e il passatempo è bello…
La apri questa finestra o non la apri?
Questo è il momento per chiamare l'appello:
Affacciati un poco e conta le teste.

Che finezza di concertino!
Ma è un'orchestra o una fanfara?
Giuseppe gratta il mandolino,
Salvatore pizzica la chitarra,
Giorgio suona la ciaramella,
Raffaele il putipù
Piccola, disinvolta bella,
Solo questo sai fare tu!

Bella figliola che ne hai ingannati tanti,
Tenevi in fresco tutti questi partiti.
Ora lo vedi che ti sfilano davanti,
Ma il tempo passa e tu non ti mariti!

Non c'è cuore che non hai tradito;
Non c'è bocca che non hai baciato…
Ma non fa nulla, va!.. Chi avuto ha avuto!
Tutto si accomoda con una serenata.

Piccola, questo concertino
Porta davvero i capi suonatori…
Bebè canta e Vincenzino
Mette la terza dall'angolo del vicolo,
Giorgio suona la ciaramella,
Raffaele il putipù…
Piccola, disinvolta bella,
Solo questo pensi tu!

Bella figliola che stai chiusa dentro,
Vorremo sapere con chi stai chiusa…
Fallo affacciare, lo dobbiamo convincere
Che tu un giorno lo pianti con una scusa.

Tu sei una scellerata ed il tradimento
Cresce con i baci che vi date al buio.
Digli che deve imparare uno strumento,
Lo deve suonare con noi l'anno prossimo…

Piccola, per tutto il vicolo,
Vanno le note di questa canzone…
Se vedessi don Federico
L'organetto come lo suona!
Giorgio suona la ciaramella,
Raffaele il putipù…
Piccola, disinvolta bella,
Solo questo sai fare tu!

tradotto da Natalia Cernega