Bandiera

Le canzoni siciliane

Sicilia
Enna
Flag Counter

I siciliani
famosi

Vincenzo Bellini

(03.11.1801 - 23.09.1835)

Un compositore italiano.

Passa 'u ricuttaru

(Passa il ricottaio)




Parole e musica di Gian Campione



Canta
Gian Campione
(1946 - 2005)


Il ricottaio è un venditore di ricotta.

Passa 'u ricuttaru, sugnu ccà!
Forza fimmineddi tutti ccà!
Vi nni dugnu una di cavagna bona,
Frisca è la ricotta di bontà.

Eccu la zza Tana s'affaccia,
Voli la cchiù grossa in virità.
Idda si nni 'ntendi di cavagni boni
Picchì idda canusci la mè qualità.

Ogni matina la zza Tana
Si fa vidiri in suttana,
Poi mi dici:
"Ricuttaru comu a ttia nuddu c'è!"
'Stu cumplimentu
Tantu mi fa sensu
Ca perdu la testa
E nun arraggionu cchiù!
'Nveci di una
Ci nni dugnu deci,
Quantu si sazia e nun parla cchiù.

Eccu ca si senti e agghiri ddà,
'Na vuci ca chiama: "Veni ccà!
Dammi 'na cavagna ppi mè figghia Rosa
Ca mangia ricotta a volontà".

Tutta la ricotta si sparda,
Tutta la zza Tana s'a mangia.
Fimmina amurusa comu chista donna
Ci nni sunnu picca in virità.

Ogni matina la zza Tana
Si fa vidiri in suttana,
Poi mi dici:
"Ricuttaru comu a ttia nuddu c'è!"
'Stu cumplimentu
Tantu mi fa sensu
Ca perdu la testa
E nun arraggionu cchiù!
'Nveci di una
Ci nni dugnu deci,
Quantu si sazia e nun parla cchiù.

Passa il ricottaio, sono qui!
Forza ragazze, venite tutte qua!
Ve ne do una di cavagna buona,
Fresca è la ricotta di bontà.

Ecco la zia Gaetana si affaccia,
Vuole la più grossa, in verità.
Lei se ne intende di cavagne buone
Perché lei conosce la mia qualità di ricotta.

Ogni mattina la zia Gaetana
Si fa vedere in gonna,
Poi mi dice:
"Ricottaio come te non c'è nessuno!"
Questo complimento
Tanto mi fa senso
Che perdo la testa
E non ragiono più!
Invece di una
Gliene do dieci,
Lei è tanto soddisfatta e non parla più.

Ecco che si sente e devo andare là,
Una voce che chiama: "Vieni qua!
Dammi una cavagna per la mia figlia Rosa
Che mangia la ricotta a volontà".

Tutta la ricotta si è consumata,
La zia Gaetana se l'è mangiata.
Donna amorosa come questa signora
Ce ne sono poche in verità.

Ogni mattina la zia Gaetana
Si fa vedere in gonna,
Poi mi dice:
"Ricottaio come te non c'è nessuno!"
Questo complimento
Tanto mi fa senso
Che perdo la testa
E non ragiono più!
Invece di una
Gliene do dieci,
Lei è tanto soddisfatta e non parla più.