Pulecinella
Flag Counter

I napoletani
famosi

Mario Abbate

(nome vero
Salvatore Abbate)

(08.08.1927 - 06.08.1981)

Un cantante napoletano, uno dei più celebri e grandi interpreti della canzone napoletana.

I testi delle canzoni napoletane

ENG
ITA
RUS

'O tesoro


Museca: Marcello Gigante, Mario De Angelis,

Vierse: Ettore De Mura.

Anno: 1961

Il tesoro


Musica: Marcello Gigante, Mario De Angelis,

Versi: Ettore De Mura.

Anno: 1961

Quann' i' c' 'a mamma soja ne parlaje:
– Nannina, 'a figlia vosta, sposa a mme, –
'Sta mamma, suspiranno, m'abbracciaje
E me facette subbeto 'o ccafè.
Dicette: – Nun ve porta 'argiento e oro
Ma chesta figlia è proprio 'nu tesoro!

Quanno truove 'nu tesoro,
Tienatillo caro caro!
E accussì facevo 'ammore
Dint' â casa e 'mmiez' ê ggrare,
'Mmiez' ê ggrare.
Ma, spianno, neh, c'appuro
Sulla bella del mio cuore?
Ca cchiù d'uno 'int' ô quartiere
Cunusceva 'stu tesoro.
Che tesoro!
'A 'ncucciajeno vocca a vocca
Cu Ciccillo 'o prufumiere.
'A vedettero abbracciata
C' 'o cummesso d' 'o dulciere.
Che piacere!
Che piacere!
'A truvajeno astrignuta
Core a core a 'nu tramviere.
Ll'avvistajeno 'int' ô scuro
C' 'o sargente d' 'e pumpiere.
Erano, 'nzomma, 'na ventina e tante…
Nannina era 'o tesoro 'e tuttequante.

Io lle dicette 'a mamma: – È 'nu tesoro
E afforza 'a folla appriesso hadda tenè.
'Sta figlia vosta è 'nu capolavoro,
'Nu scrigno 'e pperle ma nun fa pe' mme!
Quann' 'o tesoro 'o trova tanta gente,
Chi vene doppo, nun ce trova niente.

Quanno truove 'nu tesoro,
Tienatillo caro caro!
E accussì facevo 'ammore
Dint' â casa e 'mmiez' ê ggrare,
'Mmiez' ê ggrare.
Ma, spianno, neh, c'appuro
Sulla bella del mio cuore?
Ca cchiù d'uno 'int' ô quartiere
Cunusceva 'stu tesoro.
Che tesoro!
'A 'ncucciajeno vocca a vocca
Cu Ciccillo 'o prufumiere.
'A vedettero abbracciata
C' 'o cummesso d' 'o dulciere.
Che piacere!
Che piacere!
'A truvajeno astrignuta
Core a core a 'nu tramviere.
Ll'avvistajeno 'int' ô scuro
C' 'o sargente d' 'e pumpiere.
Erano, 'nzomma, 'na ventina e tante…
Nannina era 'o tesoro 'e tuttequante.

P' 'o quartiere 'stu tesoro
Pare 'a sporta 'o tarallaro
E si ognuno ce fa 'ammore
'E spusà lle fa paura.
E, invece, i' tengo a 'n'ata dint' ô core
Ch'è bella e overamente 'nu tesoro!

Quando io con la mamma sua ne parlai:
– Annina, la vostra figlia, mi sposa, –
Questa mamma, sospirando, mi abbracciò
E mi fece subito il café.
Disse: – Non vi porta l'argento ed oro
Ma la mia figlia è proprio un tesoro!

Quando trovi un tesoro,
Tienilo caro caro!
E così facevo l'amore
Nella casa e in mezzo alle scale,
In mezzo alle scale.
Ma, spiando, neh, cosa appuro
Sulla bella del mio cuore?
Che più di uno nel quartiere
Conosceva questo tesoro.
Che tesoro!
La colsero bocca a bocca
Col profumiere Ciccillo.
La videro abbracciata
Col commesso del pasticciere.
Che piacere!
Che piacere!
La trovarono stretta
Cuore a cuore ad un tramviere.
La videro nel buio
Col sergente dei pompieri.
Erano, insomma, una ventina e tante…
Annina era il tesoro di tutti.

L'ho detto alla mamma: – È un tesoro
E per forza la folla indietro deve tenere.
Questa vostra figlia è un capolavoro,
Uno scrigno di perle ma non fa per me!
Quando il tesoro lo trova tanta gente,
Chi viene dopo, non ci trova niente.

Quando trovi un tesoro,
Tienilo caro caro!
E così facevo l'amore
Nella casa e in mezzo alle scale,
In mezzo alle scale.
Ma, spiando, neh, cosa appuro
Sulla bella del mio cuore?
Che più di uno nel quartiere
Conosceva questo tesoro.
Che tesoro!
La colsero bocca a bocca
Col profumiere Ciccillo.
La videro abbracciata
Col commesso del pasticciere.
Che piacere!
Che piacere!
La trovarono stretta
Cuore a cuore ad un tramviere.
La videro nel buio
Col sergente dei pompieri.
Erano, insomma, una ventina e tante…
Annina era il tesoro di tutti.

Per il quartiere questo tesoro
Sembra la cesta di chi vende i taralli
E se ognuno ci fa amore
Gli fa paura di sposarla.
E, invece, io ho un'altra nel cuore
Che è bella e davvero un tesoro!

tradotto da Natalia Cernega