Pulecenella
Flag Counter

Strumenti
napoletani

La tammorra

Testi delle canzoni napoletane

RussiaRUS
ItaliaITA
InghilterraENG

Mierolo affurtunato


Museca: E.A. Mario,

Vierze: Salvatore Di Giacomo.

Anno: 1931

Merlo fortunato


Musica: E.A. Mario,

Versi: Salvatore Di Giacomo.

Anno: 1931


A ll'acqua chiara e fresca,
A ll'acqua 'e tre funtane
Mme sò lavate 'e mmane.
E mme ll'aggio asciuttate
'E 'n'albero a li ffronne
Addò canta 'nu mierolo cianciuso
E s'annasconne.

Mierolo affurtunato,
Viato a chi te sente!
'Sta voce, alleramente,
Sceta 'o silenzio attuorno
E tremmano 'sti ffronne
Addò canta ll'auciello apprettatore
E s'annasconne.

Pur'io cantavo, io pure,
Cuntenta e affurtunata,
Tutt' 'a santa jurnata.
– 'St'uocchie! Ah, quanto sò belle!
E chesti ttrezze jonne!
– me dicett'uno, – E 'sta faccia ca ride
E s'annasconne!

Mierolo affurtunato,
Viato a chi te sente!
'Sta voce, alleramente,
Sceta 'o silenzio attuorno
E tremmano 'sti ffronne
Addò canta ll'auciello apprettatore
E s'annasconne.

Mò chiagneno cu mmico
Ll'arbere, ll'erba, 'e ffronne
E ll'eco me risponne.
Cchiù 'sta faccia nun ride,
Ma 'e llacreme se 'nfonne;
Dint'a 'sti mmane meje, rossa, se 'nzerra
E s'annasconne.

Mierolo affurtunato,
Viato a chi te sente!
'Sta voce, alleramente,
Sceta 'o silenzio attuorno
E tremmano 'sti ffronne
Addò canta ll'auciello apprettatore
E s'annasconne.



All'acqua chiara e fresca,
All'acqua delle tre fontane
Mi sono lavata le mani.
E le ho asciugate
Alle foglie di un albero
Dove canta un merlo vezzoso
E si nasconde.

Merlo fortunato,
Beato chi ti sente!
Questa voce, allegramente,
Sveglia il silenzio intorno
E tremano queste fronde
Dove canta l'uccello provocatore
E si nasconde.

Anch'io cantavo, anch'io,
Contenta e fortunata,
Tutta la santa giornata.
– Questi occhi! Ah, quanto sono belli!
E queste trecce bionde!
– mi disse uno, – E questa faccia che ride
E si nasconde!

Merlo fortunato,
Beato chi ti sente!
Questa voce, allegramente,
Sveglia il silenzio intorno
E tremano queste fronde
Dove canta l'uccello provocatore
E si nasconde.

Adesso piangono con me
Gli alberi, l'erba, le foglie
E l'eco mi risponde.
Più questa faccia non ride,
Ma di lacrime si bagna;
Dentro a queste mie mani, rossa, si chiude
E si nasconde.

Merlo fortunato,
Beato chi ti sente!
Questa voce, allegramente,
Sveglia il silenzio intorno
E tremano queste fronde
Dove canta l'uccello provocatore
E si nasconde.

tradotto da Natalia Cernega