Pulecenella
Flag Counter

Strumenti
napoletani

La ciaramella

Testi delle canzoni napoletane

RussiaRUS
ItaliaITA
InghilterraENG

Marcetta 'e campagna


Museca: Pasquale Frustaci,

Vierze: Libero Bovio.

Anno: 1928

Marcetta di campagna


Musica: Pasquale Frustaci,

Versi: Libero Bovio.

Anno: 1928


Sò d'oro 'sti ppigne
Ca è tiempo 'e vennegna,
Ma 'a casa 'e campagna
Ll'avimm' 'a lassà.
'A zappa ll'appenno vicino â zampogna,
Ma sulo 'a chitarra m' 'a voglio purtà.

Quann' 'e surdate dormono
Dint' â nuttata doce,
I' cu 'nu filo 'e voce
Mme metto a suspirà:
'Nnammuratella mia, mò ch'è vennegna,
Moro d' 'o desiderio 'e stà 'ncampagna.

Pe' 'mmiez'a 'sti vvigne,
'Nu poco russagne,
Mammella m'astregne
Pe' nun me lassà.
Tatillo me scanza ca nun è cuntegno
Mustrarse abbeluto pe' 'n'ommo d'età.

Quann' 'e surdate dormono
Dint' â nuttata doce,
I' cu 'nu filo 'e voce
Mme metto a suspirà:
'Nnammuratella mia, mò ch'è vennegna,
Moro d' 'o desiderio 'e stà 'ncampagna.

Parrocchia 'e campagna,
Te lasso 'ncunzegna
'N'ammore ca chiagne,
Ca more pe' mme.
E i' vaco luntano, sperduto p' 'o Regno,
Surdato 'e campagna, surdato d' 'o Rre.

Quann' 'e surdate dormono
Dint' â nuttata doce,
I' cu 'nu filo 'e voce
Mme metto a suspirà:
'Nnammuratella mia, mò ch'è vennegna,
Moro d' 'o desiderio 'e stà 'ncampagna.



Sono d'oro questi grappoli d'uva
Perché è tempo di vendemmia,
Ma la casa di campagna
La dobbiamo lasciare.
La zappa l'appendo vicino alla zampogna,
Ma solo la chitarra mi voglio portare.

Quando i soldati dormono
Nella dolce notte,
Io con un filo di voce
Mi metto a sospirare:
Innamorata mia, adesso che è vendemmia,
Muoio dal desiderio di stare in campagna.

In mezzo a queste vigne,
Un poco rossicce,
Mammina mi stringe
Per non lasciarmi.
Babbuccio mi scansa perché non è dignitoso
Mostrarsi avvilito per un uomo di età.

Quando i soldati dormono
Nella dolce notte,
Io con un filo di voce
Mi metto a sospirare:
Innamorata mia, adesso che è vendemmia,
Muoio dal desiderio di stare in campagna.

Chiesetta di campagna,
Ti lascio in consegna
Un amore che piange,
Che muore per me.
Ed io vado lontano, sperduto per il Regno,
Soldato di campagna, soldato del Re.

Quando i soldati dormono
Nella dolce notte,
Io con un filo di voce
Mi metto a sospirare:
Innamorata mia, adesso che è vendemmia,
Muoio dal desiderio di stare in campagna.

tradotto da Natalia Cernega