Pulecinella
Flag Counter

I testi delle canzoni napoletane

ENG
ITA
RUS

Funtana a ll'ombra


Museca: E.A. Mario,

Vierse: E.A. Mario.

Anno: 1912

Fontana all'ombra


Musica: E.A. Mario,

Versi: E.A. Mario.

Anno: 1912

'Sta funtanella,
Ca mena 'a tantu tiempo ll'acqua chiara,
Ha fatto 'a cchiù 'e 'nu seculo 'a cummara.
Piccerenella,
Venette 'a nonna a vevere, e ce steva
'Nu figliulillo, a ll'ombra, ca 'a vedeva.

E, a ll'ombra, tutt' 'e dduje
Accumminciajeno a se parlà c' 'o "vvuje".
Po' ognuno 'e lloro se parlaje c' 'o "ttu".
E, sempe cumpiacente,
'Sti ffronne, alleramente,
Facevano "ciù-ciù".

Po' ce venette
Pur'io 'na vota ca stevo arzo 'e sete
E ca cercavo 'e vvie fresche e cujete.
E te vedette
E t'accustaste e mm'accustaje pur'io
E 'o core tujo cercava 'o core mio.

Venettemo 'a ddoje strate
E p'una ce sperdettemo abbracciate,
Pe' ce vasà, pe' nun ce lassà cchiù.
E, sempe cumpiacente,
'Sti ffronne, alleramente,
Facevano "ciù-ciù".

Quant'ate appriesso
Doppo tante e tant'anne venarranno?
Quant'ate matremmonie se farranno?
Mo fanno 'o stesso:
Quase tutt' 'e ffigliole 'e 'stu paese
E, 'a sprucete ca sò, po' sò curtese.

E, spicialmente 'a 'state,
Aspettano 'e figliule 'nnammurate
E 'sta funtana attacca 'a giuventù.
E, sempe cumpiacente,
'Sti ffronne, alleramente,
Ce fanno 'stu "ciù-ciù".

Questa fontanella,
Сhe getta da tanto tempo l'acqua chiara,
Нa fatto per più di un secolo la comare.
Da piccola,
Venne la nonna a bere, e c'era
Un ragazzino, all'ombra, che la guardava.

E, all'ombra, tutti e due
Cominciarono a parlarsi con il "voi".
Poi, ognuno di loro, si parlò con il "tu".
E, sempre compiacenti,
Queste foglie, allegramente,
Facevano "ciù-ciù".

Poi ci venni
Anch'io una volta, arso di sete,
E in cerca di strade fresche e tranquille.
E ti vidi
E ti avvicinasti e mi avvicinai anch'io
E il tuo cuore cercava il cuore mio.

Venivamo da due strade
E su di una ci allontanammo abbracciati
Per baciarci, per non lasciarci più.
E, sempre compiacenti,
Queste foglie, allegramente,
Facevano "ciù-ciù".

Quanti altri ancora
Dopo tanti e tanti anni verranno?
Quanti altri matrimoni si faranno?
Ora fanno la stessa cosa:
Quasi tutte le ragazze di questo paese
Da antipatiche che sono, poi diventano cortesi.

E, specialmente in estate,
Aspettano i ragazzi innamorati
E questa fontana favorisce la gioventù.
E, sempre compiacenti,
Queste foglie, allegramente,
Ci fanno questo "ciù-ciù".