Pulecinella
Flag Counter

I napoletani
famosi

Eduardo
De Filippo

(24.05.1900 - 31.10.1984)

Un drammaturgo, attore, regista e sceneggiatore italiano, autore di numerosi drammi teatrali.

I testi delle canzoni napoletane

ENG
ITA
RUS

Funiculì, funiculà


Museca: Luigi Denza,

Vierse: Peppino Turco.

Anno: 1880

Funicolare


Musica: Luigi Denza,

Versi: Peppino Turco.

Anno: 1880

Questa canzone napoletana fu dedicata alla prima funicolare sul Vesuvio. Nei primi tempi la funicolare era poco visitata e portava perdita. Allora possessori della funicolare decisero fare una pubblicità: una canzone sulla funicolare per attirare i visitatori. Questa canzone fu stata "Funiculì, funiculà" che subito attirò la gente e la funicolare finalmente cominciò a portare profitto.
La funicolare stessa esisteva circa 25 anni, nell'inizio del Novecento accadde l'eruzione del Vesuvio e la lava distrusse la linea della funicolare. Quindi funicolare questa non esiste più di 100 anni ma la canzone su essa la cantano finora.

Aissera, Nanninè, mme ne sagliette,
Tu saje addò? Tu saje addò?
Addò 'sto core 'ngrato cchiù dispiette
Farme nun pò, farme nun pò.

Addò lo ffuoco coce, ma si fuje,
Te lassa stà, te lassa stà.
E nun te corre appriesso e nun te struje
Sulo a guardà, sulo a guardà.

Jammo, jammo,
'Ncoppa jammo, jà!
Jammo, jammo,
'Ncoppa jammo, jà!
Funiculì, funiculà,
Funiculì, funiculà!
'Ncoppa jammo, jà,
Funiculì, funiculà!

Nèh, jammo! Da la terra a la montagna,
'No passo nc'è, 'no passo nc'è.
Se vede Francia, Proceta, la Spagna
E io veco a te, e io veco a te!

Tirate co li ffune, 'nditto 'nfatto,
'Ncielo se va, 'ncielo se va.
Se va comm'a lo viento e, a ll'intrasatto,
Guè, saglie sà, guè, saglie sà!

Jammo, jammo,
'Ncoppa jammo, jà!
Jammo, jammo,
'Ncoppa jammo, jà!
Funiculì, funiculà,
Funiculì, funiculà!
'Ncoppa jammo, jà,
Funiculì, funiculà!

Se n'è sagliuta, oje nè, se n'è sagliuta
La capa già, la capa già.
È ghiuta, po' è tornata, po' è venuta,
Sta sempe ccà, sta sempe ccà.

La capa vota, vota attuorno,
Attuorno a te, attuorno a te.
Lo core canta sempe 'no taluorno:
Sposammo, oje nè, sposammo, oje nè!

Jammo, jammo,
'Ncoppa jammo, jà!
Jammo, jammo,
'Ncoppa jammo, jà!
Funiculì, funiculà,
Funiculì, funiculà!
'Ncoppa jammo, jà,
Funiculì, funiculà!

Ieri sera, Nannina, sono salito,
Tu sai dove? Tu sai dove?
Dove questo cuore ingrato più dispetti
Farmi non può, farmi non può.

Dove il fuoco bruccia, ma se scappi,
Ti lascia stare, ti lascia stare.
E non ti corre dietro e non ti distrugge
Solo a guardarlo, solo a guardarlo.

Andiamo, andiamo,
Andiamo, andiamo lassù!
Andiamo, andiamo,
Andiamo, andiamo lassù!
Funicolare, funicolare,
Funicolare, funicolare!
Andiamo, andiamo lassù,
Funicolare, funicolare!

Su, andiamo! Dalla terra alla montagna,
C'è un passo, c'è un passo.
Si vede la Francia, Procida, la Spagna
Ed io vedo te, ed io vedo te!

Tirati con le corde, in un attimo,
In cielo si va, in cielo si va.
Si va come il vento e, all'improvviso,
Oh, si sale, oh, si sale!

Andiamo, andiamo,
Andiamo, andiamo lassù!
Andiamo, andiamo,
Andiamo, andiamo lassù!
Funicolare, funicolare,
Funicolare, funicolare!
Andiamo, andiamo lassù,
Funicolare, funicolare!

Se n'è salita, oh cara, se n'è salita
La testa già, la testa già.
È andata, poi è tornata, poi è venuta,
Sta sempre qua, sta sempre qua.

La testa gira, gira intorno,
Intorno a te, intorno a te.
Il cuore canta sempre un lamento:
Sposiamoci, oh cara, sposiamoci, oh cara!

Andiamo, andiamo,
Andiamo, andiamo lassù!
Andiamo, andiamo,
Andiamo, andiamo lassù!
Funicolare, funicolare,
Funicolare, funicolare!
Andiamo, andiamo lassù,
Funicolare, funicolare!