Pulecinella
Flag Counter

Gli strumenti
napoletani

Il mandolino

I testi delle canzoni napoletane

ENG
ITA
RUS

'E spingole frangese


Museca: Enrico De Leva,

Vierse: Salvatore Di Giacomo.

Anno: 1888

Le spille da balia


Musica: Enrico De Leva,

Versi: Salvatore Di Giacomo.

Anno: 1888

'Nu juorno mme ne jette da la casa,
Jenno vennenno spingole frangese.
'Nu juorno mme ne jette da la casa,
Jenno vennenno spingole frangese.

Mme chiamma 'na figliola: "Trase, trase!
Quanta spingole daje pe' 'nu turnese?"
Mme chiamma 'na figliola: "Trase, trase!
Quanta spingole daje pe' 'nu turnese?"

E io, che songo 'nu poco veziuso,
Subbeto mme 'mmuccaje dint'a 'sta casa.
"Ah, chi vò belli spingole frangese?
Ah, chi vò spingole, chi vò?"

Dich'io: "Si tu mme daje tre o quatto vase,
Te dongo tutt' 'e spingole frangese".
Dich'io: "Si tu mme daje tre o quatto vase,
Te dongo tutt' 'e spingole frangese".

Pizzeche e vase nun fanno purtose
E può ghienchere 'e spingole 'o paese.
Pizzeche e vase nun fanno purtose
E può ghienchere 'e spingole 'o paese.

Sentite a me ca, pure 'mParaviso,
'E vase vanno a cinche 'nu turnese!
"Ah, chi vò belli spingole frangese?
Ah, chi vò spingole, chi vò?"

Dicette: "Bellu mio, chist'è 'o paese,
Ca, si te prore 'o naso, muore acciso!"
Dicette: "Bellu mio, chist'è 'o paese,
Ca, si te prore 'o naso, muore acciso!"

E i' rispunnette: "Agge pacienza, scusa!
'A tengo 'a 'nnammurata e sta ô paese".
E i' rispunnette: "Agge pacienza, scusa!
'A tengo 'a 'nnammurata e sta ô paese".

E tene 'a faccia comm' 'e ffronne 'e rosa,
E tene 'a vocca comm'a 'na cerasa.
"Ah, chi vò belli spingole frangese?
Ah, chi vò spingole, chi vò?"

Un giorno me ne andai dalla casa,
Andai a vendere le spille da balia.
Un giorno me ne andai dalla casa,
Andai a vendere le spille da balia.

Mi chiama una ragazza: "Entra, entra!
Quante spille mi dai per un tornese*?"
Mi chiama una ragazza: "Entra, entra!
Quante spille mi dai per un tornese?"

E io, che sono un po' vizioso,
Subito mi intrufolai in questa casa.
"Ah, chi vuole belle spille da balia?
Ah, chi vuole belle spille, ah, chi vuole?"

Dico io: "Se tu mi dai tre o quattro baci
Ti do tutte le spille da balia".
Dico io: "Se tu mi dai tre o quattro baci
Ti do tutte le spille da balia".

Pizzicotti e baci non compromettono
E puoi riempire di spille il paese.
Pizzicotti e baci non compromettono
E puoi riempire di spille il paese.

Ascoltatemi, che anche in Paradiso
I baci costano a cinque ad un tornese!
"Ah, chi vuole belle spille da balia?
Ah, chi vuole belle spille, ah, chi vuole?"

Disse:" Bello mio, questo è il paese
Che se ti prude il naso, muori ucciso!"
Disse:" Bello mio, questo è il paese
Che se ti prude il naso, muori ucciso!"

E io risposi:" Abbi pazienza, scusa!
Ho l'amata e lei sta a questo paese".
E io risposi:" Abbi pazienza, scusa!
Ho l'amata e lei sta a questo paese".

E ha il viso come le foglie di rosa,
E ha la bocca come una ciliegia.
"Ah, chi vuole belle spille da balia?
Ah, chi vuole belle spille, ah, chi vuole?"


* Tornese è un'antica moneta napoletana.