Pulecenella
Flag Counter

Testi delle canzoni napoletane

Duorme tu sola


Museca: Vincenzo D'Annibale,

Vierze: Raffaele Chiurazzi.

Anno: 1949

Dormi tu sola


Musica: Vincenzo D'Annibale,

Versi: Raffaele Chiurazzi.

Anno: 1949

Versione strumentale


È ll'ora ca 'o sole cchiù d'oro
Se 'mmira 'int' ô specchio 'e 'stu mare.
È ll'ora c'appiccia ll'ammore
'Na fiamma cchiù ardente 'int' ô core,
'Na freva, 'na smania 'e vasà.

Duorme tu sola,
Duorme tu sola
'Int' a 'st'ora che luce pe' tte,
Ma 'st'anema palpita e vola,
Te sceta d' 'o suonno,
Te porta addu me.

'Sta varca è cunchiglia d'argiento,
'Ncastrata cu pperle e brillante,
'Stu core è 'na pena che canta,
'Sta vita è catena 'e turmiente
Ca maje nun s'arriva a spezzà.

Duorme tu sola,
Duorme tu sola
'Int' a 'st'ora che luce pe' tte,
Ma 'st'anema palpita e vola,
Te sceta d' 'o suonno,
Te porta addu me.

Ma 'st'anema palpita e vola,
Te sceta d' 'o suonno,
Te porta addu me.

tradotto da Natalia Cernega


È l'ora che il sole più d'oro
Si riflette nello specchio di questo mare.
È l'ora che accende l'amore
Una fiamma più ardente nel cuore,
Una febbre, una smania di baciare.

Dormi tu sola,
Dormi tu sola
In quest'ora che splende per te,
Ma quest'anima palpita e vola,
Ti sveglia dal sonno,
Ti porta da me.

Questa barca è una conchiglia d'argento,
Incastonata di perle e brillanti,
Questo cuore è una pena che canta,
Questa vita è catena di tormenti
Che mai si riesce a spezzare.

Dormi tu sola,
Dormi tu sola
In quest'ora che splende per te,
Ma quest'anima palpita e vola,
Ti sveglia dal sonno,
Ti porta da me.

Ma quest'anima palpita e vola,
Ti sveglia dal sonno,
Ti porta da me.

tradotto da Natalia Cernega