Pulecenella

Testi delle canzoni napoletane

RussiaRUS
ItaliaITA
InghilterraENG

Buscia!


Museca: Francesco Paolo Frontini,

Vierse: Giovanni Capurro.

Anno: 1902

Bugia!


Musica: Francesco Paolo Frontini,

Versi: Giovanni Capurro.

Anno: 1902


Nun fuste tu ca 'nzino a mme diciste:
"Te voglio bbene quanto 'a vita mia"…?
Te sì scurdata, è ovè, ca m'astrigniste
Dicenno: "Io pe' tte moro 'e gelusia"…?

Chelle guardate chiene 'e passione,
'Nfra 'nu suspiro e 'nu vasillo doce,
M'hanno rimasta tanta 'mpressione
Ca, si nce penzo, tremma pure 'a voce.

'Na sera 'e luna, ah! Nun mm' 'a scordo maje.
'Stu core se squagliava pe' gulio;
"Dì, quanto me vuò bbene?" – te spiaje, –
Diciste: "Quanto a chella luce 'e Ddio!"

Allora 'a luna 'ncielo te sentette,
E, si se conta, pare 'na pazzia!
Passaje 'na nuvola e s'annascunnette,
Pecché sapeva ch'era 'na buscia!



Non fosti tu a dirmi, in grembo:
"Ti voglio bene come alla vita mia"…?
Ti sei scordata, vero, che mi stringesti,
Dicendo: "Io per te muoio di gelosia"…?

Quegli sguardi pieni di passione,
Fra un sospiro ed un bacino dolce,
M'hanno lasciata una tale impressione
Che, se ci penso, mi trema anche la voce.

Una sera di luna, ah! Non la scordo mai.
Questo mio cuore fremeva dal desiderio;
"Di', quanto mi vuoi bene?" – ti domandai, –
Dicesti: "Quanto quella luce di Dio!"

La luna in cielo udì le tue parole,
E, a raccontarlo, sembra una pazzia!
Passò una nuvola e si nascose,
Perché sapeva che era una bugia!

tradotto da Natalia Cernega