Pulecinella
Flag Counter

Altre canzoni di
Lino Benedetto

Angelarò
Bandiera bianca
'Ncantesemo
sott' â luna
Vieneme 'nzuonno!

I testi delle canzoni napoletane

ENG
ITA
RUS

Appuntamento a Napule


Museca: Lino Benedetto,

Vierse: Attilio Manetta.

Anno: 1963

Appuntamento a Napoli


Musica: Lino Benedetto,

Versi: Attilio Manetta.

Anno: 1963

M'hê dato appuntamento
Dint'a città d' 'o sole,
Pecché sott'a 'stu cielo
Tu vuò restà cu mme, cu mme.

Io sò napulitano e tu sì 'na straniera
Ma ce vulimmo bbene
E 'nzieme avimmo 'a stà dimane.

'Ncopp'a 'na banchina
'O mare bello 'e Napule
Te porta 'mbracci'a mme.
Dint'a 'st'uocchie chiare
Culore 'e chistu cielo
Te voglio guardà.

M'hê dato appuntamento
Dint'a città 'e ll'ammore
E tu, bella straniera,
Ll'ammore sì pe' mme, pe' mme.

A Napule tu viene
Pe' me purtà ll'ammore, ll'ammore.
A Napule t'aspetto
Comme s'aspetta 'o sole, 'o sole.

'Ncopp'a 'na banchina
'O mare bello 'e Napule
Te porta 'mbracci'a mme.
Dint'a 'st'uocchie chiare
Culore 'e chistu cielo
Te voglio guardà.

M'hê dato appuntamento
Dint'a città 'e ll'ammore
E tu, bella straniera,
Ll'ammore sì pe' mme, pe' mme.

A Napule t'aspetto, ammore,
T'aspetto.
Ammore, ammore,
T'aspetto.

Mi hai dato appuntamento
Nella città del sole,
Perché sotto questo cielo
Tu vuoi restare con me, con me.

Sono un napoletano e tu sei una straniera
Ma ci vogliamo bene
E dobbiamo stare insieme domani.

Alla banchina
Il bel mare di Napoli
Ti porta in braccio a me.
In questi occhi chiari
Del colore di questo cielo
Ti voglio guardare.

Mi hai dato appuntamento
Nella città dell'amore
E tu, bella straniera,
Sei l'amore per me, per me.

A Napoli tu vieni
Per darmi l'amore, l'amore.
A Napoli ti aspetto
Come si aspetta il sole, il sole.

Alla banchina
Il bel mare di Napoli
Ti porta in braccio a me.
In questi occhi chiari
Del colore di questo cielo
Ti voglio guardare.

Mi hai dato appuntamento
Nella città dell'amore
E tu, bella straniera,
Sei l'amore per me, per me.

A Napoli ti aspetto, amore,
Ti aspetto.
Amore, amore,
Ti aspetto.

tradotto da Natalia Cernega