Pulecinella
Flag Counter

I napoletani
famosi

Totò

(nome vero
Antonio De Curtis)

(15.02.1898 - 15.04.1967)

Un attore comico italiano di teatro e cinema, drammaturgo, poeta e paroliere.

I testi delle canzoni napoletane

ENG
ITA
RUS

Ammore 'e femmena


Museca: Evemero Nardella,

Vierse: E.A. Mario.

Anno: 1908

Amore di donna


Musica: Evemero Nardella,

Versi: E.A. Mario.

Anno: 1908

Mme vuò dà 'a 'ntennere,
Mm' 'o vvuò fà credere
Ca mme vuò troppo bbene,
Ca, nun vedennome,
T' 'a passe a chiagnere,
Te siente dint' 'e ppene.
Ma è maje possibile
Ch'esce 'na lacrema
A dint'a 'st'uocchie, oje nè?
Tu 'o ssaje ca 'e llacreme
'St'uocchie t' 'e sciupano.
Tu 'o ssaje cchiù meglio 'e me.

Ammore 'e femmena
È 'nu ricamo 'e chiacchiere:
Pparole ca lusingano,
Prumesse ca se scordano.
È 'na buscia,
'Mpastata 'e mele e zuccaro,
'Na fantasia
Ca vene e se ne va.

Quanta miracule
Pò fà 'na femmena
Si 'a lassa 'o 'nnammurato.
Ma 'nu remmedio
S' 'o trova subbeto,
Se calma e penza a 'n'ato.
Comme s'attaccano,
Se ponno sciogliere
Tutt' 'e ccatene, oje nè.
È accussì facile
A cagnà maschera
Comme faje tu cu me.

Ammore 'e femmena
È 'nu ricamo 'e chiacchiere:
Pparole ca lusingano,
Prumesse ca se scordano.
È 'na buscia,
'Mpastata 'e mele e zuccaro,
'Na fantasia
Ca vene e se ne va.

Tu mo, sentennome,
Te miette a ridere,
Mme faje 'stu pizzo a riso.
Sì amara e spruceta,
Sì doce e affabile,
Ll'Inferno e 'o Paraviso.
E tu saje ridere
Pe' mme fà dicere
Chello ca dice tu.
Ma nun 'o perdere
'Stu tiempo, è inutile,
Io nun te credo cchiù!

Ammore 'e femmena
È 'nu ricamo 'e chiacchiere:
Pparole ca lusingano,
Prumesse ca se scordano.
È 'na buscia,
'Mpastata 'e mele e zuccaro,
'Na fantasia
Ca vene e se ne va.

Mi vuoi dar da intendere,
Me lo vuoi far credere
Che mi vuoi troppo bene,
Che, non vedendomi,
Ti metti a piangere,
Ti senti in pena.
Ma è mai possibile
Che esce una lacrima
Da questi occhi, oh cara?
Tu lo sai che le lacrime
Questi occhi ti sciupano.
Tu lo sai meglio di me.

Amore di donna
È un ricamo di chiacchiere:
Parole che lusingano,
Promesse che si dimenticano.
È una bugia,
Impastata di miele e zucchero,
Una fantasia
Che viene e se ne va.

Quanti miracoli
Può fare una donna
Se la lascia il fidanzato.
Ma un rimedio
Se lo trova subito,
Si calma e pensa ad un altro.
Come si attaccano,
Si possono sciogliere
Tutte le catene, oh cara.
È così facile
Cambiare maschera
Come fai tu con me.

Amore di donna
È un ricamo di chiacchiere:
Parole che lusingano,
Promesse che si dimenticano.
È una bugia,
Impastata di miele e zucchero,
Una fantasia
Che viene e se ne va.

Tu ora, ascoltandomi,
Ti metti a ridere,
Ti deridi di me.
Sei amara e rozza,
Sei dolce e affabile,
L'Inferno e il Paradiso.
E tu sai ridere
Per farmi dire
Quello che dici tu.
Ma non lo perdere
Questo tempo, è inutile,
Io non ti credo più!

Amore di donna
È un ricamo di chiacchiere:
Parole che lusingano,
Promesse che si dimenticano.
È una bugia,
Impastata di miele e zucchero,
Una fantasia
Che viene e se ne va.